Erasmus+: assegnate 188 borse di studio per l’A.A. 2020/2021


Gli studenti della Scuola di Economia e Management dei corsi di studio triennale e magistrale manifestano di anno in anno un forte interesse nell’effettuare un’esperienza di studio – e di vita – all’estero, grazie ai numerosi rapporti di collaborazione che i docenti dell’Università di Verona avviano con prestigiosi Atenei internazionali. 

Tale interesse è testimoniato dall’elevato numero di studenti che, rientrati dal periodo vissuto in una università straniera, raccontano di avere avuto un’occasione di crescita importante per la propria vita personale e professionale, avendo avuto la possibilità di studiare ovunque nel mondo, approfondire l’uso di una lingua straniera, allargare i propri orizzonti, conoscere altre culture e persone, confrontarsi con giovani di tutto il mondo, nonché avviare nuove relazioni. 
L’interesse degli studenti di trascorrere un periodo di studio in un’università oltreconfine è in aumento per l’anno accademico 2020/2021, secondo le selezioni effettuate in marzo 2020 in relazione al programma Erasmus+, un programma di mobilità studentesca all’interno dell’Unione Europea. 

Gli studenti dell’area economica hanno aderito numerosi al bando pubblicato lo scorso 20 gennaio. Il 18 marzo si sarebbe dovuta tenere la giornata dedicata ai colloqui per le assegnazioni delle sedi Erasmus+ 2020/21. Erano programmati circa 250 colloqui, nel corso dei quali i candidati avrebbero potuto esprimere la preferenza sulla sede estera in cui svolgere il periodo di studio. La modalità consueta avrebbe oltretutto permesso ai membri della commissione di dare qualche suggerimento in caso di dubbio o di possibile non disponibilità di posti presso la sede voluta.

Purtroppo l’emergenza che stiamo vivendo non ha consentito di svolgere i lavori con le consuete modalità. La Commissione selezionatrice è stata costretta a ripensare alla modalità di assegnazione, scegliendo inizialmente di organizzare dei colloqui a distanza. Però, per le oggettive difficoltà dovute all’elevato numero candidati da sentire, si è abbandonata questa idea e deciso di procedere con un’assegnazione “automatica”.
Alla base della procedura di assegnazione della sede c’è la graduatoria che l’Ufficio Mobilità internazionale dell’Ateneo fornisce, graduatoria che è stata integrata tenendo conto anche delle competenze linguistiche dei candidati. La Commissione ha allora chiesto a ciascuno di fornire un elenco ordinato di 6 preferenze di sedi. Nel rispetto della graduatoria generale e delle preferenze di ciascuno è stato preparato un elenco di assegnazioni. In questo elenco sono risultate alcune mancate assegnazioni, dovute a due principali motivi: rinuncia diretta del candidato oppure impossibilità di identificare una sede in quanto le preferenze fornite risultavano tutte già assegnate a candidati meglio piazzati in graduatoria. Nel tentativo di ridurre le mancate assegnazioni, i candidati non rinunciatari sono stati ricontattati, proponendo un elenco di sedi ancora disponibili. Alla fine di queste due fasi sono risultate 188 assegnazioni di sede, di cui 166 nella prima fase e successive 22 nella seconda.
Ci sono state infine 8 mancate conferme di accettazione definitiva e, pertanto, il numero degli studenti che partiranno per un’esperienza all’estero è pari a 180. Forniamo le numerosità per Corso di Studi.
 

Corso di laurea

Numero di studenti in mobilità
nell’A.A. 2020/2021

Economia Aziendale (VR)

28

Economia Aziendale (VI)

18

Economia e Commercio (VR)

25

Economia e Commercio (VI)

7


Corso di laurea magistrale

Numero di studenti in mobilità
nell’A.A. 2020/2021

Banca e finanza

15

Economia e legislazione d’impresa

10

Economics

4

International economics and business management

15

Management e strategia d’impresa

25

Marketing e comunicazione d’impresa

33


Per quanto riguarda le sedi, abbiamo 86 accordi con sedi europee per un totale di 225 posti. Di questi 33 sono i posti residui non coperti, poco meno del 15%. Come avviene tradizionalmente, anche quest’anno le sedi più richieste sono quelle spagnole, portoghesi, francesi, tedesche e del nord Europa. Un po’ meno ambite dai nostri studenti le sedi dell’est, come quelle romene, polacche, ceche e ungheresi. Permane nei confronti di queste sedi un pregiudizio che tende a scoraggiare la scelta, seppur gli studenti che sono stati negli anni scorsi in queste sedi hanno riferito di esperienze interessanti e proficue. 

A tutti gli studenti in mobilità l’anno prossimo, un augurio di buona esperienza all’estero da parte di tutti i docenti della Scuola di Economia e Management.

Prof. Alberto Peretti
Delegato ai progetti di mobilità internazionale
Referente
Alberto Peretti

Data inizio
6 maggio 2020

Data fine
6 maggio 2021



© 2002 - 2020  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234