Laurea specialistica in Economia e direzione aziendale (ad esaurimento) (Classe 84/S)

Corso disattivato

Risk management

Codice insegnamento
4S00653
Docente
Antonio Borghesi
crediti
4
Settore disciplinare
SECS-P/08 - ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
1° Sem Lez dal 4-ott-2004 al 18-dic-2004.

Orario lezioni

Obiettivi formativi

Scopo del corso è quello di consentire allo studente di dotarsi di una adeguata conoscenza della strumentazione di base necessaria ad affrontare le problematiche della “gestione del rischio”, intesa come la complessa attività volta a garantire la protezione dell’impresa dagli eventi sfavorevoli e dai loro effetti. Tale attività rappresenta uno dei fattori rilevanti nella modernizzazione dei sistemi economici ed industriali.

Programma

1. La gestione del rischio nell’impresa e la collocazione del risk manager nella struttura organizzativa aziendale
2. L’identificazione del rischio
3. La misurazione del rischio
4. Il trattamento del rischio
5. L’implementazione delle decisioni


Lo studente non frequentante potrà preparare l'esame di Risk Management sulle parti segnalate del seguente testo:
ANTONIO BORGHESI, La gestione dei rischi di azienda.Economia e Organizzazione. Teoria e Pratica, Cedam, Padova, 1985, limitatamente ai capitoli Terzo, Quarto, Quinto, Sesto e Settimo. (Essendo il volume sostanzialmente esaurito, alcune copie sono disponibili presso la biblioteca del Dipartimento di economia Aziendale)
ALBERTO TIMIDEI – ANTONIO BORGHESI, La gestione dei rischi nelle imprese minori, Cedam, Padova, 1998, limitatamente ai capitoli Secondo e Terzo

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
ANTONIO BORGHESI La gestione dei rischi di azienda.Economia e Organizzazione. Teoria e Pratica. Cedam 1985 limitatamente ai capitoli Terzo, Quarto, Quinto, Sesto e Settimo. (Essendo il volume sostanzialmente esaurito, alcune copie sono disponibili presso la biblioteca del Dipartimento di economia Aziendale)
ALBERTO TIMIDEI – ANTONIO BORGHESI, La gestione dei rischi nelle imprese minori Cedam 1998 limitatamente ai capitoli Secondo e Terzo

Modalità d'esame

L'esame si svolgerà con le seguenti modalità (sia frequentanti che non frequentanti):

L'esame scritto è composto da una domanda aperta. In sede di prova orale in linea di principio sarà confermato il voto della prova scritta. Resta, tuttavia, facoltà della Commissione giudicatrice effettuare ulteriori accertamenti.

CONTENUTI ESAME:

a. L'esame per studenti frequentanti verterà solo sui temi sviluppati a lezione.
b. Gli studenti non frequentanti dovranno basare la preparazione sul testo indicato sulla Guida alla Facoltà di Economia dell'A.A. in corso

VALIDITÀ PROVE:

a. La frequenza vale fino all'inizio delle lezioni del corrispondente corso dell'A.A. successivo. Saranno considerati frequentanti coloro che avranno almeno l'80 % delle presenze.
b. Le registrazioni (PER TUTTI) dovranno avvenire personalmente entro la sessione in cui si sono sostenuti gli esami. Non si accetteranno deleghe.
c. Coloro che si ripresentassero a sostenere una prova scritta, già superata positivamente, rinunciano automaticamente a quest'ultima, anche in caso di ritiro.
d. Chi non dovesse superare l'esame può presentarsi all'appello successivo anche nella medesima sessione.
e. Coloro che non potessero registrare il voto sul libretto, ad esempio in casi di trasferimento, dovranno ripresentarsi personalmente alla prima prova orale successiva alla consegna del libretto.

Materiale didattico

Documenti


© 2002 - 2021  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234