Master's degree in Marketing and Communication (until 2008-2009)

Course not running

European Union Law: on Information and Information Technology

Course code
4S00517
Name of lecturer
Annalisa Ciampi
Number of ECTS credits allocated
5
Academic sector
IUS/14 - EUROPEAN UNION LAW
Language of instruction
Italian
Site
VERONA
Period
Second semester dal Feb 27, 2006 al May 27, 2006.

Lesson timetable

Learning outcomes

Il corso ricostruisce le finalità e i caratteri generali dell’azione della Comunità europea (CE) in materia di telecomunicazioni.
Questo settore costituisce notoriamente uno degli ambiti dove l’impatto liberalizzatore delle istituzioni comunitarie è stato più intenso ed evidente. Nell’arco di pochi anni, si è, infatti, passati da una situazione in cui i principi del Trattato CE in materia di libertà di circolazione, di concorrenza e di disciplina dei monopoli non erano praticamente applicati ad una situazione in cui tali principi sono stati in gran parte attuati. Il corso, innanzitutto, fornisce una visione d’insieme degli strumenti con cui tali principi sono stati attuati. Verte, poi, specificamente, sui profili applicativi rilevanti ai fini dell’attuazione della normativa comunitaria nell’ordinamento italiano.

Syllabus

- Finalità dell’azione comunitaria in materia di telecomunicazioni. I caratteri degli interventi volti alla liberalizzazione del settore. Criteri di classificazione degli atti comunitari in materia.
- Radiotelevisione: la normativa comunitaria in materia di pubblicità televisiva e la sua attuazione.
- Telecomunicazioni: la normativa comunitaria in materia di liberalizzazione e di armonizzazione delle legislazioni nazionali e la sua attuazione nell’ordinamento italiano.
- Segue: Il nuovo pacchetto di direttive del 2002 e l’adeguamento della normativa nazionale.

LIBRI DI TESTO:
CARETTI P., Diritto dell’informazione e della comunicazione, 3a ed. aggiornata, Bologna, Il Mulino, 2005: Capitoli I-IV.

MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELLE LEZIONI
Dopo alcune lezioni frontali introduttive, il corso sarà svolto attraverso l’esame diretto degli strumenti normativi e la discussione su questioni interessanti e/o problematiche che sorgono in sede applicativa dei medesimi.

Reference books
Author Title Publisher Year ISBN Note
CARETTI P. Diritto dell'informazione e della comunicazione Il Mulino 2005 8815106979

Assessment methods and criteria

L’esame si svolgerà in forma orale per tutti gli studenti frequentanti e non frequentanti.
Per gli studenti che avranno frequentato il corso, l’esame verterà sugli argomenti svolti a lezione e potrà essere preparato, in alternativa al testo consigliato, sugli appunti e il materiale distribuito e/o consigliato a lezione. È necessaria, in ogni caso, la conoscenza diretta degli atti comunitari rilevanti in materia.

Teaching aids

Documents
  • msword   programma   (msword, it, 27 KB, 08/09/05)

Course not running

European Union Law: on Information and Information Technology

Course code
4S00517
Name of lecturer
Annalisa Ciampi
Number of ECTS credits allocated
5
Academic sector
IUS/14 - EUROPEAN UNION LAW
Language of instruction
Italian
Site
VERONA
Period
Second semester dal Feb 27, 2006 al May 27, 2006.

Lesson timetable

Learning outcomes

Il corso ricostruisce le finalità e i caratteri generali dell’azione della Comunità europea (CE) in materia di telecomunicazioni.
Questo settore costituisce notoriamente uno degli ambiti dove l’impatto liberalizzatore delle istituzioni comunitarie è stato più intenso ed evidente. Nell’arco di pochi anni, si è, infatti, passati da una situazione in cui i principi del Trattato CE in materia di libertà di circolazione, di concorrenza e di disciplina dei monopoli non erano praticamente applicati ad una situazione in cui tali principi sono stati in gran parte attuati. Il corso, innanzitutto, fornisce una visione d’insieme degli strumenti con cui tali principi sono stati attuati. Verte, poi, specificamente, sui profili applicativi rilevanti ai fini dell’attuazione della normativa comunitaria nell’ordinamento italiano.

Syllabus

- Finalità dell’azione comunitaria in materia di telecomunicazioni. I caratteri degli interventi volti alla liberalizzazione del settore. Criteri di classificazione degli atti comunitari in materia.
- Radiotelevisione: la normativa comunitaria in materia di pubblicità televisiva e la sua attuazione.
- Telecomunicazioni: la normativa comunitaria in materia di liberalizzazione e di armonizzazione delle legislazioni nazionali e la sua attuazione nell’ordinamento italiano.
- Segue: Il nuovo pacchetto di direttive del 2002 e l’adeguamento della normativa nazionale.

LIBRI DI TESTO:
CARETTI P., Diritto dell’informazione e della comunicazione, 3a ed. aggiornata, Bologna, Il Mulino, 2005: Capitoli I-IV.

MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELLE LEZIONI
Dopo alcune lezioni frontali introduttive, il corso sarà svolto attraverso l’esame diretto degli strumenti normativi e la discussione su questioni interessanti e/o problematiche che sorgono in sede applicativa dei medesimi.

Reference books
Author Title Publisher Year ISBN Note
CARETTI P. Diritto dell'informazione e della comunicazione Il Mulino 2005 8815106979

Assessment methods and criteria

L’esame si svolgerà in forma orale per tutti gli studenti frequentanti e non frequentanti.
Per gli studenti che avranno frequentato il corso, l’esame verterà sugli argomenti svolti a lezione e potrà essere preparato, in alternativa al testo consigliato, sugli appunti e il materiale distribuito e/o consigliato a lezione. È necessaria, in ogni caso, la conoscenza diretta degli atti comunitari rilevanti in materia.

Teaching aids

Documents
  • msword   programma   (msword, it, 27 KB, 08/09/05)


© 2002 - 2021  Verona University
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234