Laurea in Economia e Commercio (classe 28) (ordinamento fino all'a.a. 2008/09)

Corso disattivato

Modello e teoria del bilancio d'esercizio (2006/2007)

Codice insegnamento
4S00396
Crediti
10
Coordinatore
Antonio Tessitore

L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
lezione 1 6 SECS-P/07-ECONOMIA AZIENDALE 1° sem lez Antonio Tessitore
lezione 2 2 SECS-P/07-ECONOMIA AZIENDALE 1° sem lez Silvano Corbella
esercitazione 2 SECS-P/07-ECONOMIA AZIENDALE 1° sem lez Cristina Fasoli

Obiettivi formativi

Il corso presuppone una solida conoscenza del fondamento logico e della tecnica contabile di costruzione del bilancio di esercizio delle imprese.
Il corso tende a fornire un'ampia base conoscitiva su cui sviluppare il processo di formazione del bilancio di esercizio in base alla normativa nazionale, con aperture significative ai principi contabili internazionali.
La comprensione del processo di redazione del bilancio di esercizio e la capacità di interpretazione ed analisi dello stesso consentono di determinare la situazione economica, finanziaria e patrimoniale delle imprese e aprono la via alla conoscenza del bilancio consolidato di gruppo nonchè dei bilanci di particolari settori di attività economica.

Programma

1. Teoria generale e logiche di determinazione delle grandezze del bilancio di esercizio
1.1. Oggetto, scopo e funzioni del bilancio di esercizio – 1.2. Profili di misurazione e fattori determinanti il reddito d’impresa – 1.3. Il reddito di esercizio determinato in base alla logica del rinvio dei costi – 1.4. Il reddito determinato in base alla logica dell’anticipazione dei ricavi – 1.5. Altre logiche intermedie di determinazione del reddito – 1.6. Il bilancio di esercizio verso un sistema duale in Italia e nella U.E..
2. Il bilancio di esercizio nella legislazione italiana
2.1. Clausola generale e principi di redazione del bilancio – 2.2. Struttura e contenuto dei conti di bilancio, nota integrativa e relazione sulla gestione – 2.3. Principi generali di determinazione del reddito imponibile – 2.4. Relazione tra normativa giuridica, principi contabili e disciplina fiscale.
3. Segue: i criteri di valutazione
3.1. Valutazione delle attività: immobilizzazioni immateriali, materiali e finanziarie; crediti, titoli, partecipazioni ed altri strumenti finanziari; rimanenze di esercizio; lavori in corso su ordinazione – 3.2. Valutazione delle passività: debiti; fondi per rischi ed oneri – 3.3. Patrimonio netto: composizione, classificazione delle riserve, perdite di esercizio e relative forme di copertura.
4. Il bilancio di esercizio nella disciplina dei principi IAS/IFRS
4.1. Gli assunti di fondo – 4.2. I principi di redazione del bilancio di esercizio – 4.3. Il sistema valutativo: i valori storici e i “fair values”.
5. Le analisi di bilancio
5.1. Scopi perseguiti con le analisi di bilancio – 5.2. Metodologie di riclassificazione dei valori patrimoniali e reddituali – 5.3. Il sistema dei quozienti economici, finanziari e patrimoniali – 5.4. Analisi dei flussi delle disponibilità liquide – 5.5. Ambiti di utilizzazione delle analisi di bilancio.

LIBRI DI TESTO
P. Capaldo, Reddito, capitale e bilancio di esercizio, Giuffrè, Milano, 1998 (limitatamente alle parti che saranno indicate in aula).
A. Tessitore (a cura di), Letture integrative sul bilancio di esercizio delle imprese, Luev, Verona, Ultima edizione.
R. Stacchezzini (a cura di), Esercizi in tema di bilancio d’impresa, Luev, Verona, Ultima edizione (limitatamente alle parti che saranno indicate in aula).
I lucidi del corso saranno resi disponibili sul sito Web di Ateneo, nella pagina dedicata al docente.

MODALITA' DI SVOLGIMENTO DELLE LEZIONI
Il corso è sviluppato mediante lezioni settimanali; le esercitazioni riguardano i punti 2, 3 e 5 del programma. Verrà presentato, con l’intervento di esponenti aziendali, il bilancio di esercizio di un’impresa industriale che costituirà il riferimento costante degli argomenti proposti nel corso.

Modalità d'esame

L’esame ha luogo in forma scritta, con eventuale integrazione orale facoltativa.

CREDITI PER ATTIVITA' FORMATIVE DI TIPO F)
A completamento del corso è inoltre proposto un progetto, ad adesione facoltativa, relativo ad attività formative di tipo f) per l’acquisizione di abilità relazionali.
Gli studenti devono svolgere un lavoro di gruppo (su personal computer mediante software “Excel”) finalizzato all’interpretazione e analisi di un bilancio di esercizio di un’impresa scelta dal gruppo formato, al massimo, da cinque studenti. L’analisi del bilancio deve essere svolta mediante: a) commento e interpretazione delle voci di bilancio più significative; b) riclassificazione dei prospetti di stato patrimoniale e di conto economico; c) calcolo del sistema dei quozienti di bilancio; d) calcolo dei flussi delle disponibilità liquide; e) predisposizione di una sintetica relazione finale sullo stato di “salute” dell’impresa.
L’impegno previsto per ciascuno studente è di circa 6 giornate da 8 ore ciascuna, corrispondenti a 2 CFU.



© 2002 - 2020  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234