Laurea specialistica in Economia applicata

Corso disattivato

Teoria dei giochi applicata all'economia

Codice insegnamento
4S00424
Docente
Luca Zarri
crediti
5
Settore disciplinare
SECS-P/01 - ECONOMIA POLITICA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
1° sem lez dal 1-ott-2007 al 21-dic-2007.
Pagina Web
dse.univr.it/zarri

Orario lezioni

Obiettivi formativi

Il corso, che anche quest’anno verrà tenuto in inglese, mira a consentire allo studente di impadronirsi degli strumenti analitici fondamentali di teoria dei giochi non cooperativi, al fine di applicarli nei contesti economici nei quali l’interazione tra gli agenti sia riconducibile ad una razionalità di tipo non parametrico ma strategico (concorrenza monopolistica, oligopolio, ecc.). In particolare, dopo aver presentato le nozioni basilari della teoria dei giochi non cooperativi, verranno presentati i contesti di interazione strategica più rilevanti dal punto di vista delle applicazioni economiche, nei quali emergono problemi di cooperazione, coordinamento e conflitto.

Programma

1. Teoria dei Giochi ed Economia. Giochi Cooperativi vs Non Cooperativi. Descrizione di un gioco. Forma normale e forma estesa. Strategie pure e strategie miste
2. Razionalità e struttura informativa. Giochi simultanei vs giochi dinamici
3. Giochi ripetuti e emergenza della cooperazione
4. Introduzione alla `Teoria dei Giochi Comportamentale’ (Behavioural Game Theory). Economia sperimentale e preferenze socialmente condizionate

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Gibbons Teoria dei Giochi Il Mulino  
LI CALZI M. Teoria dei giochi. 140 Esercizi commentati e risolti Etas 1995 8845307581

Modalità d'esame

Prova scritta

Corso disattivato

Teoria dei giochi applicata all'economia

Codice insegnamento
4S00424
Docente
Luca Zarri
crediti
5
Settore disciplinare
SECS-P/01 - ECONOMIA POLITICA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
1° sem lez dal 1-ott-2007 al 21-dic-2007.
Pagina Web
dse.univr.it/zarri

Orario lezioni

Obiettivi formativi

Il corso, che anche quest’anno verrà tenuto in inglese, mira a consentire allo studente di impadronirsi degli strumenti analitici fondamentali di teoria dei giochi non cooperativi, al fine di applicarli nei contesti economici nei quali l’interazione tra gli agenti sia riconducibile ad una razionalità di tipo non parametrico ma strategico (concorrenza monopolistica, oligopolio, ecc.). In particolare, dopo aver presentato le nozioni basilari della teoria dei giochi non cooperativi, verranno presentati i contesti di interazione strategica più rilevanti dal punto di vista delle applicazioni economiche, nei quali emergono problemi di cooperazione, coordinamento e conflitto.

Programma

1. Teoria dei Giochi ed Economia. Giochi Cooperativi vs Non Cooperativi. Descrizione di un gioco. Forma normale e forma estesa. Strategie pure e strategie miste
2. Razionalità e struttura informativa. Giochi simultanei vs giochi dinamici
3. Giochi ripetuti e emergenza della cooperazione
4. Introduzione alla `Teoria dei Giochi Comportamentale’ (Behavioural Game Theory). Economia sperimentale e preferenze socialmente condizionate

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Gibbons Teoria dei Giochi Il Mulino  
LI CALZI M. Teoria dei giochi. 140 Esercizi commentati e risolti Etas 1995 8845307581

Modalità d'esame

Prova scritta


© 2002 - 2021  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234