Laurea specialistica in Economia e legislazione d'impresa (ordinamento fino all'a.a. 2008/09)

Corso disattivato

Storia delle imprese

Codice insegnamento
4S00508
Docente
Sergio Noto
crediti
5
Settore disciplinare
SECS-P/12 - STORIA ECONOMICA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
2° sem lez dal 18-feb-2008 al 24-mag-2008.

Orario lezioni

2° sem lez

Non inserito.

Obiettivi formativi

Il corso intende offrire le conoscenze fondamentali per capire il sistema delle imprese in Italia, il capitalismo pubblico, la grande impresa privata, le piccole e medie aziende italiane. Tale obiettivo viene raggiunto sottolineando le ampie connessioni tra i molteplici aspetti che hanno contribuito a formare la struttura del sistema produttivo italiano dal 1945 ad oggi. La conoscenza dei fatti economici, in senso lato, ma anche la riflessione degli economisti italiani e il loro ruolo nell’elaborazione delle politiche economiche sono al centro delle finalità del corso. L’insieme delle conoscenze storiche raggiunge l’obiettivo di sviluppare una lettura critica delle scelte imprenditoriali e delle decisioni di politica economica.

Programma

L’eredità dell’IRI: continuità e discontinuità. I problemi di una errata periodizzazione della storia economica italiana. La situazione dell’immediato dopoguerra e il piano Marshall. La politica internazionale e la politica monetaria dell’Italia repubblicana. Gli investimenti pubblici. La rinascita della grande industria. Il miracolo economico: pregi e limiti. I settori industriali e l’esportazione. La nuova industria elettromeccanica.

La svolta del 1963. Pianificazione, investimenti, nazionalizzazioni. Interessi politici e declino industriale. Il nuovo ruolo dei sindacati. Aumenti salariali e perdita di competitività. Le diverse contingenze internazionali. Le ristrutturazioni mancate e “l’autunno caldo”. La fuga dei capitali e la chiusura delle imprese. La Fiat dalla morte del senatore Agnelli alla “bancarotta”. Il ruolo italiano di Mediobanca. Le vicende del malaffare economico italiano. Le commistioni politica-informazione-impresa. L’esplosione della borsa e l’uso surrettizio degli strumenti finanziari. Il crollo della lira e la grande inflazione. L’esplosione del debito pubblico. La nascita e lo sviluppo di una organizzazione monetaria europea.

Gli anni ’80 e lo sviluppo delle PMI. I Distretti. L’assenza di una politica economica italiana. Il ruolo della Banca d’Italia nel deprezzamento della lira. Il dumping monetario italiano. La pressione fiscale. Il sostegno alla grande industria. Consenso e finanziamento della politica. Classi dirigenti e investimenti in innovazione. La spesa italiana per l’istruzione.

Spunti sull’evoluzione economica della Cina dal “grande balzo” ad oggi.

Modalità d'esame

orale

Corso disattivato

Storia delle imprese

Codice insegnamento
4S00508
Docente
Sergio Noto
crediti
5
Settore disciplinare
SECS-P/12 - STORIA ECONOMICA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
2° sem lez dal 18-feb-2008 al 24-mag-2008.

Orario lezioni

2° sem lez

Non inserito.

Obiettivi formativi

Il corso intende offrire le conoscenze fondamentali per capire il sistema delle imprese in Italia, il capitalismo pubblico, la grande impresa privata, le piccole e medie aziende italiane. Tale obiettivo viene raggiunto sottolineando le ampie connessioni tra i molteplici aspetti che hanno contribuito a formare la struttura del sistema produttivo italiano dal 1945 ad oggi. La conoscenza dei fatti economici, in senso lato, ma anche la riflessione degli economisti italiani e il loro ruolo nell’elaborazione delle politiche economiche sono al centro delle finalità del corso. L’insieme delle conoscenze storiche raggiunge l’obiettivo di sviluppare una lettura critica delle scelte imprenditoriali e delle decisioni di politica economica.

Programma

L’eredità dell’IRI: continuità e discontinuità. I problemi di una errata periodizzazione della storia economica italiana. La situazione dell’immediato dopoguerra e il piano Marshall. La politica internazionale e la politica monetaria dell’Italia repubblicana. Gli investimenti pubblici. La rinascita della grande industria. Il miracolo economico: pregi e limiti. I settori industriali e l’esportazione. La nuova industria elettromeccanica.

La svolta del 1963. Pianificazione, investimenti, nazionalizzazioni. Interessi politici e declino industriale. Il nuovo ruolo dei sindacati. Aumenti salariali e perdita di competitività. Le diverse contingenze internazionali. Le ristrutturazioni mancate e “l’autunno caldo”. La fuga dei capitali e la chiusura delle imprese. La Fiat dalla morte del senatore Agnelli alla “bancarotta”. Il ruolo italiano di Mediobanca. Le vicende del malaffare economico italiano. Le commistioni politica-informazione-impresa. L’esplosione della borsa e l’uso surrettizio degli strumenti finanziari. Il crollo della lira e la grande inflazione. L’esplosione del debito pubblico. La nascita e lo sviluppo di una organizzazione monetaria europea.

Gli anni ’80 e lo sviluppo delle PMI. I Distretti. L’assenza di una politica economica italiana. Il ruolo della Banca d’Italia nel deprezzamento della lira. Il dumping monetario italiano. La pressione fiscale. Il sostegno alla grande industria. Consenso e finanziamento della politica. Classi dirigenti e investimenti in innovazione. La spesa italiana per l’istruzione.

Spunti sull’evoluzione economica della Cina dal “grande balzo” ad oggi.

Modalità d'esame

orale


© 2002 - 2021  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234