Laurea magistrale in Marketing e comunicazione d'impresa

Economia comportamentale

Codice insegnamento
4S02512
Docente
Luca Zarri
Coordinatore
Luca Zarri
crediti
6
Settore disciplinare
SECS-P/01 - ECONOMIA POLITICA
Lingua di erogazione
Inglese
Sede
VERONA
Periodo
Secondo semestre dal 21-feb-2011 al 25-mag-2011.

Orario lezioni

Secondo semestre

Non inserito.

Obiettivi formativi

Il corso mira a presentare agli studenti i principali risultati ottenuti negli ultimi anni all’interno della cosiddetta ‘economia comportamentale’ (behavioural economics), un ambito di ricerca interdisciplinare finalizzato ad incrementare il potere esplicativo e previsionale della teoria economica avvalendosi di ipotesi comportamentali caratterizzate da un alto grado di realismo, sulla base di un dialogo sempre più stretto e fecondo con altre discipline (dalla psicologia sociale all’antropologia culturale e alle neuroscienze). Quest'anno il corso verrà integralmente impartito in lingua inglese. Il materiale didattico relativo alle lezioni verrà reso disponibile agli studenti attraverso il portale dell'E-learning di ateneo, nello spazio online dedicato all'insegnamento. Si invitano quindi tutti gli studenti ad iscriversi al corso prima dell'inizio delle lezioni accedendo al portale dell'E-Learning.

Programma

1. Introduzione. Che cos’è l’economia comportamentale? Le due ‘anime’
dell’economia comportamentale: razionalità limitata e razionalità non auto-
interessata. Economia comportamentale ed economia sperimentale
2. Dalla razionalità olimpica alla razionalità limitata. Limitazioni cognitive
e comportamento economico. Effetti di framing, avversione alle perdite, effetto
dotazione, scelte intertemporali e preferenza per il presente
3. Dalla razionalità individualistica alla razionalità non auto-
interessata. Evidenza sperimentale e ‘preferenze socialmente condizionate’. Consumo etico e
responsabilità sociale di impresa (Corporate Social Responsibility)
4. Utilità ex ante, utilità ex post e ‘paradossi della felicità’. Implicazioni di
policy e ‘paternalismo asimmetrico’

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Kahneman D., Knetsch J., Thaler R. Anomalie: Effetto Dotazione, Avversione alle Perdite e Distorsione da Status Quo, in Motterlini M., Guala F. (a cura di), Economia Cognitiva e Sperimentale Università Bocconi Editore 2005
Mullainathan S., Thaler R. Behavioral Economics, in International Encyclopedia of the Social and Behavioral Sciences 2001
Fehr E., Gaechter S. Cooperation and Punishment in Public Goods Experiments, in American Economic Review 2000
Becchetti L. Felicità, beni relazionali, progresso civile, in Becchetti et al. (a cura di), Microeconomia il Mulino 2010
Henrich J. et al. In Search of Homo Economicus: Experiments in 15 Small-Scale Societies, American Economic Review 2001
Bruni L., Zarri L. La grande illusione. False relazioni e felicità nelle economie di mercato contemporanee (Edizione 2) Impresa Sociale 2007
Becchetti L. La responsabilità sociale dell'impresa, in Becchetti et al. (a cura di), Microeconomia il Mulino 2010
Bernasconi M. L'economia degli esperimenti, in Viale R. (a cura di), Le Nuove Economie Il Sole 24 Ore 2005
Zarri L. Razionalità strategica e complessità motivazionale. in Sacco P.L e Zamagni S., Teoria economica e relazioni interpersonali il Mulino 2006
Camerer C. et al. Regulation for Conservatives: Behavioral Economics and the Case for 'Asymmetric Paternalism', in University of Pennsylvania Law Review 2003
Sacco P., Zarri L. Teoria dei giochi comportamentale e preferenze sociali, in Viale R. (a cura di), Le Nuove Economie Il Sole 24 Ore 2005

Modalità d'esame

Prova scritta a fine corso


© 2002 - 2021  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234