Laurea magistrale in Marketing e comunicazione d'impresa

Sociologia e psicologia dei consumi

Codice insegnamento
4S02517
Docenti
Luca Mori, Debora Viviani
Coordinatore
Luca Mori
crediti
9
Settore disciplinare
SPS/07 - SOCIOLOGIA GENERALE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
primo semestre (lauree magistrali) dal 5-ott-2020 al 23-dic-2020.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Il corso intende illustrare i risvolti sociali dell’agire di consumo, facendo leva sui suoi aspetti simbolici e relazionali così da elaborare una visione del fenomeno in grado di integrarsi e completare le conoscenze fornite sul tema dagli altri insegnamenti del CdS. Insistendo sulla rilevanza e la pervasività dei differenti processi di socializzazione individuale, si andrà mostrando come il gusto sia una categoria socialmente acquisita e come le pratiche di consumo, al di là del capitale economico, trovino nel capitale culturale e in quello sociale variabili esplicative di fondamentale importanza.

Programma

Il programma del corso si divide in una parte istituzionale e in una monografica. Nella prima ci si dedicherà a tratteggiare le trasformazioni sociali e culturali che hanno determinato la genesi della società dei consumi e a esplorare i principali approcci teorici di matrice socio-antropologica con cui si è cercato di comprendere i fenomeni e le pratiche del consumo. Sempre all'interno di questa parte, la prof.ssa Debora Viviani svolgerà un approfondimento di 18 ore sul concetto di seduzione applicato al mondo del marketing e dei consumi, dinamica che caratterizza l’attuale fase, definita da Lipovetsky, dell’iperconsumo.

La seconda parte del programma, invece, come detto di taglio monografico, sarà dedicata all'approfondimento del pensiero di Pierre Bourdieu, un autore ormai classico che si è particolarmente dedicato allo studio dei nessi che legano fra loro appartenenza di classe, stili di vita e comportamenti di consumo.

PREREQUISITI:
La comprensione degli argomenti trattati a lezione non necessita di specifiche conoscenze pregresse fatte salve alcune nozioni generali di storia della filosofia moderna e contemporanea.

CONTENUTI
Parte istituzionale:
- la costituzione storica della società dei consumi;
- l'approccio economico al comportamento di consumo;
- i limiti della razionalità economica, l'importanza del simbolico;
- dominio del capitale e resistenza del sociale;
- la comunicazione pubblicitaria;
- consumismo e anticonsumismo;
- la cultura materiale;
- tempo libero e consumi culturali;
- spazio urbano e pratiche di consumo;
- digitalizzazione e pratiche di consumo culturale.

Parte monografica:
- il concetto di habitus;
- habitus, struttura sociale e stili di vita;
- appartenenza di classe, distinzione sociale, pratiche di consumo.

METODOLOGIA DIDATTICA
Il corso si svolgerà tramite una serie di lezioni frontali tese ad approfondire i testi d'esame, a mostrare connessioni e differenze tra i diversi apparati teorici discussi, ad indicare le questioni problematiche risolte e quelle invece lasciate aperte. Durante il corso, saranno previsti specifici momenti di discussione e confronto cui gli studenti saranno chiamati a partecipare attivamente.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Roberta Sassatelli Consumo, cultura e società Il Mulino 2004
Paolo Magaudda Digitalizzazione e consumi culturali in Italia. Mercati, infrastrutture e appropriazione delle tecnologie mediali, in “Polis”, XXVIII (3), pp. 417-438. Il Mulino 2014
Douglas M. Il mondo delle cose Il Mulino 2013 SOLO: introduzione e capitoli I, II, III
Pierre Bourdieu La distinzione. Critica sociale del gusto Il Mulino 1983 Solo pp. 99-231
Gilles Lipovetsky Piacere e colpire il Mulino 2019 SOLO sino a pag 119 più i capitoli 7 e 10
Domenico Secondulfo Sociologia del consumo e della cultura materiale Franco Angeli 2012 SOLO capitoli 1 e 2 e pp. 175-238
Lipovetsky G. Una felicità paradossale Cortina 2007 SOLO: capitoli 1 e 2

Modalità d'esame

L'esame si svolgerà in forma scritta. Lo studente dovrà rispondere, nell'arco di due ore, a 7 domande aperte inerenti il programma d'esame. Nello specifico, i quesiti saranno organizzati come segue: i primi tre, indirizzati a valutare la preparazione dei candidati, verteranno su temi presenti nei testi e ampiamente discussi a lezione; il quarto quesito mirerà invece a valutare l'autonoma capacità di analisi critica dei candidati e richiederà agli studenti di elaborare una riflessione personale sugli argomenti del corso (un confronto, un commento, un'esemplificazione, ecc.).

I criteri di valutazione impiegati saranno:
- Il grado di comprensione dell'oggetto della disciplina;
- Il grado di comprensione dei singoli concetti;
- la correttezza e la chiarezza espositiva dei problemi teorici;
- la padronanza del lessico disciplinare;
- la capacità di collegare gli argomenti;
- la capacità di indicare corrette ed efficaci esemplificazioni empiriche dei concetti teorici trattati.

AVVERTENZA
In relazione alla situazione derivante dall’emergenza Coronavirus le modalità d’esame sopra riportate vengono modificate per la sessione estiva 2020, in accordo con le indicazioni di Ateneo, come di seguito specificato: prova orale in videoconferenza (Zoom).
Gli esiti dell’esame verranno resi noti in Internet, al termine dell’appello al quale il candidato ha partecipato, nella pagina Web del Corso di laurea, negli “Avvisi del corso di studio e degli insegnamenti”.


************** footer di Medicina *****************

© 2002 - 2021  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234