Laurea in Economia aziendale (classe 17) (ordinamento fino all'a.a. 2008/09)

Corso disattivato

Storia economica [Cognomi A-K] (2008/2009)


L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
1 - lezione 6,5 SECS-P/12-STORIA ECONOMICA Primo semestre Giovanni Zalin
2 - lezione 2,5 SECS-P/12-STORIA ECONOMICA Primo semestre Gloria Vivenza
3 - esercitazione 1 SECS-P/12-STORIA ECONOMICA Primo semestre Edoardo Demo

Obiettivi formativi

Modulo: 1 - lezione
-------
Il corso intende tracciare l'evoluzione economica e sociale dell'Europa tra Settecento e Novecento. E' composto di una parte generale in cui verranno affrontati i temi dello sviluppo economico per le principali nazioni europee; e, quindi, di una parte speciale in cui si approfondiranno taluni aspetti connessi al sorgere e all'evolversi delle manifatture e delle industrie nella Valle Padana centro-orientale.


Modulo: 2 - lezione
-------
Il corso nella sua completezza intende tracciare l'evoluzione economica e sociale dell'Europa tra Settecento e Novecento.
Si metterà a fuoco in questo modulo quella parte della storia economica che segna l'avvio, nel Settecento, della trasformazione agricola e manifatturiera che innescò la rivoluzione industriale.


Modulo: 3 - esercitazione
-------
Le 10 ore di esercitazione sono volte ad approfondire taluni aspetti connessi al sorgere e all'evolversi delle manifatture e delle industrie nella Valle Padana centro-orientale.

Programma

Modulo: 1 - lezione
-------
Parte generale:
1. Il movimento riformatore in Francia e nel resto d'Europa. Dalla fisiocrazia alla scuola classica;
2. Crescita demografica e correnti migratorie;
3. Il riordino fondiario in Inghilterra e il rinnovamento dell'agricoltura europea;
4. La rivoluzione industriale in Inghilterra;
5. Lo sviluppo economico in Francia e in Germania;
6. La modernizzazione dell'Impero asburgico e della Russia zarista;
7. Il dualismo economico in Italia e in Spagna;
8. Due paesi a confronto: il rallentamento dell'Inghilterra e l'ascesa industriale della Germania;
9. La disgregazione delle economie europee nel corso della Grande Guerra;
10. La difficile ricostruzione operata in un contesto politico ed economico mutato;
11. La "grande crisi" (1929-1933) in Occidente e la collettivizzazione dell'economia nella Russia sovietica.

Parte speciale
1. Le tipiche manifatture della Lombardia orientale;
2. Lanificio e setificio nel Veronese e nel Vicentino;
3. Caratteri e singolarità nelle attività produttive delle province venete dopo l'Unità;
4. Setificio e cotonificio in Friuli tra Sette e Novecento;
5. La società veneta durante la Grande Guerra;
6. I piani della ricostruzione.

LIBRI DI TESTO:
Per la parte generale:
T. KEMP, L'industrializzazione in Europa nell'800, Il Mulino, Bologna, 2003; e/o R. CAMERON-L. NEAL, Storia economica del mondo, II, dal XVIII secolo ai giorni nostri, il MUlino, Bologna, 2005, pp. 257-509; P. PECORARI (a cura di), L'Italia economica. Tempi e fenomeni del cambiamento (1861-2000), Cedam, Padova, 2005, pp. 1-170.

Per la parte speciale:
G. ZALIN, Dalla bottega alla fabbrica. La fenomenologia industriale nelle province venete tra '500 e '900, Libreria Universitaria Editrice, Verona, 2005.


Modulo: 2 - lezione
-------
Il programma verterà sui fenomeni connessi con la rivoluzione industriale inglese, e col movimento politico e intellettuale che accompagnò questi avvenimenti.


Modulo: 3 - esercitazione
-------
L'evoluzione e lo sviluppo del sistema manifatturiero ed industriale della Valle Padana centro-orientale durante i secoli dell'età moderna e contemporanea.

LIBRO DI TESTO,
G. Zalin, Dalla Bottega alla Fabbrica, Verona 2005.

Modalità d'esame

Modulo: 1 - lezione
-------
Orale


Modulo: 2 - lezione
-------
Lezioni frontali aventi per oggetto gli argomenti illustrati nel programma.


Modulo: 3 - esercitazione
-------
Orale


© 2002 - 2021  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234